Responsabile Dr. Romeo Emanuele

La cardiologia pediatrica è quella branca della medicina che si occupa della prevenzione, diagnosi e cura delle cardiopatie che insorgono in età pediatrica, quali: le cardiopatie congenite, le cardiopatie acquisite con esordio in età pediatrica e nell’adolescenza, e le cardiopatie che si presentano durante la vita fetale. Queste patologie si differenziano dalle malattie cardiache che generalmente interessano l’età adulta. Per tale ragione è opportuno che i pazienti giovani siano valutati presso ambulatori specializzati in cardiologia pediatrica in cui operano cardiologi pediatri che hanno maturato una competenza specifica nella diagnosi e cura delle cardiopatie infantili. Diagnostica Romeo, a tale scopo, mette a disposizione dei genitori, presso le sue due sedi, due ambulatori dedicati alla cardiologia pediatrica in cui è possibile effettuare visite ed esami strumentali per diagnosticare eventuali cardiopatie presenti e stabilire il trattamento più appropriato. Nei due ambulatori, diretti dal Dr. Romeo Emanuele cardiologo esperto in cardiologia pediatrica, grazie all’impiego di strumentazione dedicata, si eseguono le seguenti prestazioni:
Dr. Romeo Emanuele cardiologo esperto in cardiologia pediatrica, grazie all’impiego di strumentazione dedicata, si eseguono le seguenti prestazioni:

VISITA CARDIOLOGICA PEDIATRICA

La visita cardiologica ha lo scopo di valutare le condizioni cardiovascolari del paziente e, tra l’altro, quello di interpretare correttamente, con l’ascoltazione, l’attività cardiaca e l’eventuale presenza e natura di rumori aggiunti (soffi). Gran parte dei pazienti in età pediatrica presenta, all’ascoltazione del cuore, un rumore di soffio, che nella maggior parte dei casi è musicale, variabile con la postura e privo di significato organico (in tal caso è definito soffio innocente). Nei casi dubbi invece il cardiologo effettua l’ecocolorDoppler cardiaco pediatrico al fine di escludere la presenza di cardiopatie.
La visita in cardiologia pediatrica viene poi completata con la misurazione della pressione arteriosa, effettuata con bracciale di idonea dimensione rispetto all’arto del paziente in esame; spesso, proprio la mancanza di un bracciale di dimensione idonea fornisce valori della pressione arteriosa non veritieri con il risultato di porre diagnosi errate, creare inutili allarmismi, sottoporre il paziente ad ulteriori indagini ingiustificate. L’ipertensione arteriosa in età pediatrica è un fenomeno molto più frequente di quanto non si creda e trova le sue cause, tra l’altro, in fattori genetici, renali, endocrini, cardiovascolari. Una causa può derivare dal restringimento dell’aorta (es. coartazione aortica) e per questo che il cardiologo pediatra palpa, nel corso della visita cardiologica, le arterie femorali del paziente. Una volta terminata la visita cardiologica il cardiologo effettua quasi sempre l’ECG, al fine di esaminare l’attività elettrica del cuore del bambino.

 
pediatrica

ELETTROCARDIOGRAMMA

L’elettrocardiogramma pediatrico è un esame identico a quello eseguito in età adulta, con la sola differenza che i criteri interpretativi dello stesso sono diversi da quelli del normale ECG, pertanto per avere una diagnosi veritiera ed efficace, tale esame deve essere eseguito da un cardiologo pediatra.

ECOCOLORDOPPLER CARDIACO PEDIATRICO

L’ecocolorDoppler cardiaco pediatrico (ecocardiogramma pediatrico) è un esame del tutto indolore e privo di qualsiasi rischio, finalizzato a individuare anomalie strutturali cardiache nel bambino. Si esegue a bambini da 0 a 14 anni.

A COSA SERVE L’ECOCOLORDOPPLER CARDIACO PEDIATRICO?

L’ecocardiogramma pediatrico è in grado di fornire informazioni sulla contrattilità del cuore, sulla morfologia delle valvole cardiache e sul flusso del sangue all’interno delle cavità.  Nei piccoli pazienti è inoltre un esame fondamentale per la diagnosi dei soffi cardiaci, delle aritmie e delle cardiopatie congenite semplici o complesse.

L’esame consente in particolare di diagnosticare le seguenti alterazioni anatomiche cardiache:

–  comunicazioni tra distretti normalmente separati, i cosiddetti shunt (es. forame ovale pervio) ;
–  difetti valvolari;
–  anomalie dell’arco aortico;
–  difetti anche più complessi.


Durata dell’esame:

L’ecocolorDoppler cardiaco pediatrico dura mediamente 20 minuti, ma la durata è strettamente legata al grado di tranquillità del bambino, soprattutto se è molto piccolo, e all’eventuale complessità diagnostica.

ELETTROCARDIOGRAMMA DA SFORZO

In età pediatrica, l’elettrocardiogramma da sforzo (test ergometrico) può essere richiesto in caso di sincopi manifestatesi durante lo sforzo, oppure in caso di episodi di tachicardia di origine non chiara ed infine allo scopo di verificare la natura benigna di alcune aritmie (es. extrasistoli ventricolari in cuori sani).
La prova da sforzo può essere eseguita facendo correre il paziente su un tappeto rotante o facendolo pedalare su una apposita bicicletta. Il tappeto rotante viene utilizzato per il bambino piccolo o poco collaborante, è di facile esecuzione e fornisce dati che altrimenti non sarebbe possibile ottenere. Il bambino viene posto sul tappeto e durante la prova viene registrato l’elettrocardiogramma e misurata la pressione arteriosa. La prova da sforzo sulla bicicletta viene fatta eseguire ad adolescenti o adulti e nei casi in cui si vuole ottenere una migliore traccia elettrocardiografica e/o si vuole misurare più facilmente la pressione arteriosa. Con il paziente in posizione seduta, i movimenti del torace e degli arti superiori sono notevolmente ridotti e risulta più agevole la misurazione dei valori.
Le prove vengono eseguite in un ambiente idoneo pronto all’emergenza (farmaci, defibrillatore) ed in presenza di personale medico pronto ad intervenire nei rari casi in cui insorgano aritmie o sintomi che richiedano interventi urgenti ed adeguati.

CHECK-UP CARDIOLOGIA PEDIATRICA

La valutazione cardiologica pediatrica di base prevede le seguenti prestazioni:

– Visita cardiologica pediatrica;

– elettrocardiogramma; 

– ecocolorDoppler cardiaco pediatrico.

L’obiettivo di tali indagini è quello di fornire al pediatra curante un supporto diagnostico, spesso articolato su un dinamico e ripetuto interscambio di informazioni cliniche mirate ad individuare le principali condizioni cardiologiche a rischio. Infine, non ultimo, la valutazione cardiologica per l’attività ludico-sportiva nel bambino dove la valutazione del soffio detto “innocente” è fondamentale per la sua sicurezza.

I commenti sono chiusi.